ciao ci sono anch'io

10:36:00 PM Posted In , , , , Edit This 2 Comments »
4 maggio 2008: sto aprendo ora il mio primo blog!!!! sono molto fiera di me perchè non mi aspettao di riuscirci.
Ciao a tutti, sono Zia Lella.
È il primo blog della mia vita (che come il primo amore non si scorda mai)... non sono neanche così avvezza al mondo telematico ma mi incuriosisce molto.Questo blog entra on line oggi e lo considero un sasso gettato nella rete (sasso…rete..ha, ha, ha) per vedere cosa mi torna indietro. Non so se sarà un diario quotidiano, (che avendo un lavoro, un marito e due figlie non so se avrei abbastanza tempo…) oppure una zona in cui si potrà raccontare ciò di cui nessuno parla mai: droga, handicap, malattia mentale, carcere e minori con tutte le loro sfighe. Si perché questo io faccio di lavoro, l’educatore professionale. No, non quella che lavora in un asilo, lo so, l’errore è frequente, ma è una laurea semisconosciuta, attualmente anche cambiata in Scienze dell’Educazione. Faccio questo lavoro da 23 anni, una vita vissuta assorbendo, respirando e provando a “domare” la sfiga umana, in tutte le sue forme. Ora vorrei condividere questa biblioteca di informazioni di prima mano che ho accumulato nello stomaco (è lì che si accumulano le emozioni) e nella testa.
No, fermi lì non andate via, per sopravvivere per ventitre anni a questo lavoro bisogna avere una buona dose di antiacidi e di sano umorismo che, deve essere sempre in border line con il cinismo, senza mai però finirci dentro. Tranquilli non troverete tediose notizie di sfigati, solo che tra tante cose piacevoli e divertenti vorrei portare in rete anche la voce di coloro che non parlano, che non la usano la rete; mi piacerebbe far sapere, ma anche conoscere perché francamente sono un cesso ancora col computer, ma prometto di applicarmi se mi date una mano. Sono qui anch’io insomma, senza retorica, senza piagnistei e pallose relazioni o conferenze…Sbaglio? Aspetto proposte, critiche, commenti... Per il momento finisco qui.
UMORISMO
Mi sono trovata questa e mail mandatami d una amica e mi piacerebbe condividerla mi ha fatto spanciare. Se ne avete di simili…grazie.

POLITICA
In italia gli operatori sociali sono 250.000 e il nostro contratto è scaduto nel 2005. sapete cosa si sono permessi di offrirci per il nuovo anno? 75 euro annui lordi Ma direte voi chissà quanto prendete… Quelli come me che hannodue lauree e 10 anni di servizio sui 900/1000 euro gli educatori con la laurea, gli altri 600/800 euro e sono gli operatori addetti all’assistenza, coloro che fanno il lavoro più duro, più pesante e meno gratificante. Sempre che si sia in regola, e che non si debba sottostare a qualche ulss che fa ancora bandi di concorso al ribasso. Come si vive? Male. E si lavora peggio. Anche perché i finanziamenti sono sempre meno, chi ha un figlio o un parente disabile se lo deve tenere e gestire perché lo Stato non passa più niente. Poi sono contro l’aborto e la vita è sempre un dono…mi ha sempre fatto incazzare questa cosa qui. Premetto che sono convinta che abortire equivalga ad uccidere. Ma se l’alernativa è una vita di stenti, di emarginazione, di botte prese da bulletti coglioni che si credono chissà chi perché riescono (ma che impresa!!!) a far del male e far soffrire una persona disabile, mi chiedo perché? La vita dei genitori è pressoché finita. Hanno il terrore e l’ansia di star male o di invecchiare, perché dopo di loro cosa succederà ai loro figli? Anche la vita dei fratelli non è tra le migliori. Oltre che alla sofferenza per il fratello, rimane poi la certezza di doversene fare carico, prima o dopo.
Detto ciò sono anche favorevole a sonori calci in culo ai sunnominati bulletti e, perchè no anche ad aborti differiti (eliminarli insomma, con un po’ di ritardo ma va bene o stesso).
No, comunque, a parte le frasi fatte e le stronzate qualunquiste, è veramente un dramma inimmaginabile. Scusate lo sfogo e aspetto notizie. Baci.


RELIGIONE
L’anno scorso ho scritto un libro che si intitolava DA DEE A STREGHE LA STRANA STORIA DELL’ALTRA META’ DEL CIELO. Mi piacerebbe raccontarvi di cosa parlava, ma non voglio consumare tutte le mie cartuccie stasera. Vi avverto però che un po' eretico era...

2 commenti:

un tuo collega ha detto...

madonna quanto scrivi. Interessante comunque. Sono anch'io un operatore sociale, un addetto all'assistenza, ho moglie una figlia e vivo con 800 euro al mese...vivo è un parolone. comunque tento di farlo, perchè il mio lavoro mi piace, perchè mi interessa vedere i progressi delle persone chi mi sono affidate. Ma non si vive nè di ideali nè di sogni. questo non lo considera nessuno....

Sianna ha detto...

DA DEE A STREGHE LA STRANA STORIA DELL’ALTRA META’ DEL CIELO - interessante! Ho un blog di libri ne petremo parlare!!